Produttore di sistemi di nebulizzazione innovativi

Fog, Misting, Cooling, Umidificazione, Water Mist, Depolverazione, Deodorazione

umidificazione adiabatica fungaiaIl controllo del corretto tasso di umidità nelle serre è una prerogativa fondamentale per la resa e la crescita delle coltivazioni, con lo scopo di evitare la disidratazione della pianta.

In questa pagina spieghiamo proprio perchè spesso è necessario aumentare l'umidità della serra, perchè è davvero così importante farlo e come i nebulizzatori MGF possono aiutarvi nel raggiungimento di questo scopo.

 

E' noto che in natura le piante crescono in zone in cui le piogge sono abbondanti, come i boschi nelle zone temperate o nelle fasce tropicali. Alle piogge abbondanti è associata come conseguenza naturale un'elevata umidità relativa. E' quindi evidente a tutti che le piante richiedano un'umidità dal 70% al 90% per poter garantire che tutti i processi vegetativi funzionino correttamente.

In alcuni casi, come per le piante di origine tropicale, l'umidità è ottimale è ancora più alta. Lo stesso accade per le coltivazioni di prodotti tipici del sottobosco, come funghi, mirtilli, fragole, frutti di bosco. E' evidente che, ricreando le condizioni degli habitat naturali in cui le specie si sono sviluppate, migliorerà il benessere della pianta, la produzione e quindi anche il rendimento della propria attività imprenditoriale.

Per meglio comprendere questo processo, ricordiamo alcuni semplici concetti:

l'umidità relativa di una serra (o più in generale di un ambiente) è il rapporto tra la quantità di vapore (invisibile) contenuto nella serra stessa e il vapore che potremmo immettere nella stessa aria fino al raggiungimento delle condizioni di saturazione, o punto di rugiada

 Quando si raggiunge il punto di rugiada, in pratica l'aria non può contenere più ulteriore vapore e quindi l'acqua comincia a condensare, formando minuscole goccioline.

La capacità di un ambiente di contenere vapore dipende direttamente dalla temperatura dell'ambiente stesso: più la temperatura è alta, più potrà contenere vapore, viceversa raffreddandosi potrà contenerne meno

 Per questo quando l'aria si raffredda comincia a piovere: l'umidità in essa contenuta si condensa e forma gocce d'acqua. Per lo stesso motivo nella vostra serra, quando la temperatura cresce, si abbassa l'umidità relativa e questo è dannoso per le piante.

Mediante il processo di traspirazione, infatti, le piante eliminano attraverso gli stomi, assieme al vapore acqueo, anche i rifiuti del loro metabolismo, un po' come gli esseri umani fanno con la sudorazione. La rapidità di traspirazione dipende dalla umidità relativa della serra, infatti quando l'umidità è bassa, significa che l'aria può assorbire molto vapore e quindi il processo di traspirazione sarà molto veloce, viceversa sarà più lento quando l'umidità è molto alta.

Con una traspirazione molto rapida, le foglie appassiranno e e poi diventaranno rapidamente secche, come succede nel deserto, dove l'umidità è molto bassa. Per evitare questo non è sufficiente solo aumentare l'irrigazione, ma è necessario anche controllare l'umidità in modo da regolare opportunamente il processo di traspirazione.

Ecco perchè uno dei rischi maggiori per le coltivazioni in serra si verifica quando si raggiungono temperature attorno ai 45°C e conseguenti livelli di umidità relativa inferiori al 35%, valori potenzialmente letali per le colture.

Vantaggi per chi utilizza gli umidificatori MGF

La scelta di umidificare le serre grazie ai nebulizzatori MGF comporta diversi vantaggi: 

  • controllo automatico del sistema in modo semplice ed economico grazie ai controllori dedicati: nessun intervento umano, nessun errore
  • livelli di temperatura ed umidità costanti: migliore benessere delle piante e produttività
  • riduzione drastica dei costi per corrente elettrica ed irrigazione: aumentando l'umidità della serra infatti si riduce la traspirazione
  • riduzione dei costi della manodopera
  • diffusione in automatico di prodotti chimici e fertilizzanti
  • ugelli nebulizzatori dedicati ad ogni differente applicazione

Gli impianti di nebulizzazione MGF sono progettati e realizzati per rispondere alle diverse esigenze dei coltivatori e si adattano facilmente ai differenti contesti presenti all'interno delle loro serre.

Grazie agli speciali ugelli MGF, è possibile diffondere in maniera uniforme l'umidità all'interno della serra ed attraverso il controllo elettronico di quest'ultima, in rapporto alla temperatura, si otterranno sicuramente ottimi risultati, riuscendo inoltre ad abbattere i costi di gestione tradizionali. Vi sarà ad esempio una minore necessità di irrigazione in quanto le piante, correttamente umidificate, avranno una perdita inferiore d'acqua.

La raffinata tecnologia abbinata ad un'estrema semplicità di utilizzo, fa si che i nostri impianti misting si integrino senza difficoltà all'interno di diverse realtà, garantendo sempre performance elevate. L'utilizzo di sensori di temperatura ed umidità gestiti da centraline elettroniche, permettono di impostare le corrette condizioni climatiche per ogni coltura e fanno si che il sistema di micronebulizzazione possa lavorare in totale autonomia e solo in base alle soglie preimpostate.

I nostri sistemi permettono inoltre la nebulizzazione di prodotti chimici e fertilizzanti per le piante, anche questo processo gestito elettronicamente e del tutto automatizzato.

Gli evidenti vantaggi possono essere in questo caso così sintetizzati:

  1. abbattimento dei costi della manodopera. Non sarà infatti più necessaria la distribuzione a spruzzo manuale dei prodotti da somministrare alle piante.
  2. maggiore efficacia nell'intervento. Prodotti chimici ed elementi nutritivi saranno ora diffusi e distribuiti in maniera omogenea all'interno di tutta la serra, perché micronebulizzati attraverso tutte le linee installate per l'umidificazione.