Produttore di sistemi di nebulizzazione innovativi

Fog, Misting, Cooling, Umidificazione, Water Mist, Depolverazione, Deodorazione

La nebulizzazione nella casa passiva

La nebulizzazione MGF può essere utilizzata con successo come sistema per il raffrescamento estivo e l'umidificazione invernale degli ambienti nelle case passive (passivhaus).

Come è noto, il concetto di casa passiva, già noto nell'area germanica, sta ad indicare una casa che non ha nessun fabbisogno energetico, provvedendo in proprio con l'utilizzo delle fonti rinnovabili presenti in loco: solare termico, solare fotovoltaico, geotermia e eolico sono le fonti principali.

Sul piano dei consumi, la casa passiva, grazie a coefficienti di transmittanza particolarmente bassi, presenta fabbisogni energetici particolarmente bassi per mantenere i parametri di benessere termoigrometrico a un livello ottimale.

MGF partecipa già da anni alla sfida tecnologica di ridurre le emissioni di CO2, producendo una linea completa di prodotti per l'installazione e la manutenzione di impianti solari termici, ma vuole mettere in evidenza un'utilissima applicazione del misting: il raffreddamento dell'aria nei recuperatori di calore.

Il recuperatore di calore è usato diffusamente nelle case passive perchè riesce a garantire i ricambi d'aria necessari per il benessere, senza inutili dispersioni di calore.

Ventilzione Meccanica Controllata con Umidificazione

Lo schema di funzionamento di uno scambiatore di calore può essere così rappresentato: il sistema di ventilazione meccanica controllata provvede a un continuo scambio d'aria tra l'ambiente domestico e l'ambiente esterno, in particolare preleva l'aria "viziata" da bagni e cucine e la espelle, prelevando aria ossigenata dall'ambiente esterno per immetterla nelle camere e nella zona giorno.

Durante questo processo nello scambiatore viene recuperato il calore in modo da non gravare sui costi energetici: praticamente è come avere le finestre aperte tutto l'anno senza influire sui consumi energetici. 

In questo modo l'aria espulsa riscalda (in inverno) o raffredda (in estate) l'aria in ingresso, riducendo ulteriormente i consumi energetici.

Un sistema di nebulizzazione può efficacemente essere utilizzato in estate per raffreddare l'aria in uscita in modo da rendere più efficiente lo scambio termico con l'aria in ingresso senza modificarne l'umidità, riducendo i costi di condizionamento. Analogamente può essere utilizzato per umidificare l'aria in ingresso, in particolare durante la stagione invernale, quando il riscaldamento abbassa l'umidità relativa al disotto dei valori previsti dai parametri di benessere termoigrometrico.

Ovviamente la tecnologia di nebulizzazione ben si sposa con la casa passiva in quanto parca nei consumi energetici e può contribuire a una sensibile riduzione dei fabbisogni energetici per condizionamento e riscaldamento.

Conti alla mano, il misting può sostituire completamente l'aria condizionata nelle abitazioni dotate di un'opportuno isolamento termico.