Produttore di sistemi di nebulizzazione innovativi

Fog, Misting, Cooling, Umidificazione, Water Mist, Depolverazione, Deodorazione

L'utilizzo più comune dell acqua micronebulizzata in case, ristoranti, bar, resort, stazioni ferroviarie e metropolitane, aeroporti è ovviamente quello di rinfrescare gli ambienti esterni, per questo viene spesso chiamato 'outdoor cooling'. La nebbia molto fine prodotta dalle nostre pompe ad altissima pressione, attraverso gli ugelli nebulizzatori, infatti, evapora molto rapidamente senza cadere a terra e, durante il processo evaporativo sottrae calore all'ambiente circostante per passare dallo stato liquido allo stato vapore.

Allo stesso tempo, grazie alle pompe dosatrici, i nostri clienti possono iniettare essenze naturali all'interno della nebbia fresca che avvolge il loro giardino, allontanando gli insetti più fastidiosi come mosche e zanzare.

Nei resort più prestigiosi, invece, le essenze naturali inserite nella nebbia, abbinate ad opportuni giochi di luce, creano effetti speciali, rilassanti atmosfere che rinvigoriscono il corpo e l'anima. Stiamo parlando di aromaterapia e cromoterapia. Grazie alla nebulizzazione è possibile miscelare o alternare caldo e freddo, come previsto nel 'percorso kneipp'.

Per quanto riguarda l'umidificazione adiabatica, il misting consente di incrementare i livelli di umidità negli ambienti chiusi, riportando l'umiditá relativa nei parametri di benessere termo igrometrico. E' noto da norme tecniche e da ricerche mediche che l'umiditá relativa troppo bassa risulta dannosa per la salute degli esseri viventi, in particolare umiditá bassa comporta:

  • eccessiva disidratazione
  • secchezza della pelle
  • capelli fragili
  • problemi alle mucose del naso
  • problemi polmonari
  • problemi agli occhi

Ovviamente il nostro organismo mette in atto meccanismi di autodifesa per ovviare a situazioni di umidità troppo bassa, tuttavia è bene non eccedere, ma rimediare. L'umidità ottimale per il corpo umano, solitamente è attorno al 50%, la fascia ottimale va dal 40% al 60%.

Sul piano dell'antincendio, la nebulizzazione mediante gocce finissime con la tecnologia watermist, consente di estinguere gli incendi aggredendo il triangolo della combustione da due differenti punti: il raffreddamento e il soffocamento della fiamma.

Infatti il vapore acqueo occupa un volume circa 1000 volte maggiore del volume occupato dalla stessa quantità d'acqua in fase liquida, e questo volume viene sottratto all'ossigeno necessario per la combustione.

I vantaggi conseguenti dalla tecnologia watermist sono:

  • riduzione della quantità d'acqua necessaria, e quindi minori costi dell'impianto antincendio, grazie a tubi più piccoli e a serbatoi d'acqua di dimensioni ridotte
  • riduzione del tempo necessario per estinguere l'incendio
  • assenza dei danni tipicamente causati dagli estintori ad acqua, come bocchette e sprinklers.